Intervista a Isa Potter, un’attrice fuori dagli schemi!


Ciao Isa Potter, è un piacere, siamo folgorati dalla tua bellezza. Grazie! (ride) Auguro a tutti una buona estate, io faccio venire caldo a tutti (ride)…


Ci piacerebbe saperne di più di te. Sono una persona molto facile da gestire, anche se sembra di no. Sono socievole e posso definirmi molto intelligente e di buona compagnia. Mi adatto a qualsiasi posto e situazione, sono camaleontica!

Come hai fatto per diventare una famosa pornostar?

Innanzitutto devo dire che oltre che pornostar sono anche escort. Comunque giro tanti film e faccio sempre li mio lavoro con serietà. Per quanto riguarda la parola “famosa”, è merito delle persone che mi seguono tantissimo. Anzia, ringrazio tutti i miei fans…e anche i detrattori.

Sai, c’è il detto “l’importante è che ne parlino!”. Mi rendo conto di essere una persona pubblica, quindi accetto tutto, anche le critiche. Non mi abbattano, anzi, mi aiutano a migliorare quello che a volte sbaglio. Alla fine è un lavoro, c’è il giorno giusto e sbagliato, capita a tutti, non sono una macchina.

Da quanto tempo fai questo lavoro? Il primo film avevo 18 anni, ero ancora in Brasile ed ero all’inizio della mia strada come ragazza transessuale. Ne ho girati circa 12-13, non li ho mai contati a dire la verità. Ogni volta che vado in Brasile vengo cercata dai produttori ma ora è un periodo che non ne faccio molti perché preferisco dedicarmi al lavoro da escort.

Sei selettiva?

Per girare film serve tempo. Tutto dipende dagli attori che sono sul set, dalla tua situazione mentale, c’è tutta la troupe intorno, fotografo, truccatrice. Girare prende almeno una giornata e io adesso non posso dedicarci tutto questo tempo. Quindi, preferisco girare quando vado in Brasile in vacanza e sono rilassata.

La cosa che ti piace di più di essere una pornostar? Conoscere gente nuova! La mia migliore amica, Evelyne Mora, l’ho conosciuta facendo un film con lei. Insomma, mi piace fare amicizia.

C’è un film o una scena che ti è piaciuto in particolare girare? Mah, io giro le scene che mi chiedono di fare, ma ricordo con piacere un film con un ragazzo che si chiama Marco e l’altro quello girato con la mia migliore amica. Anche il primo film di Andrea Nobile che ho girato e che ha avuto molto successo in Italia.

E’ difficile coniugare vita personale e vita lavorativa? Intanto dico a tutti che sono single! (ride). Per il resto, nella vita privata c’è l’amore, nella vita del lavoro c’è il piacere e sono due cose molto differenti. Possono andare d’accordo è difficile coniugare le due cose.

Che qualità deve avere un attore per fare un film insieme a te? Prima di tutto la professionalità. Non importa quanti film giri, serve assolutamente. A volte capita di sentirsi a disagio con le telecamere e non è facile, ci sono posizioni in cui ti fa male la schiena o altro…e se non sei professionista, senti che qualcosa non va. L’aspetto fisico non è importante per me.

Sei selettiva? Per girare film serve tempo. Tutto dipende dagli attori che sono sul set, dalla tua situazione mentale, c’è tutta la troupe intorno, fotografo, truccatrice. Girare prende almeno una giornata e io adesso non posso dedicarci tutto questo tempo. Quindi, preferisco girare quando vado in Brasile in vacanza e sono rilassata.


La cosa che ti piace di più di essere una pornostar? Conoscere gente nuova! La mia migliore amica, Evelyne Mora, l’ho conosciuta facendo un film con lei. Insomma, mi piace fare amicizia.

C’è un film o una scena che ti è piaciuto in particolare girare? Mah, io giro le scene che mi chiedono di fare, ma ricordo con piacere un film con un ragazzo che si chiama Marco e l’altro quello girato con la mia migliore amica. Anche il primo film di Andrea Nobile che ho girato e che ha avuto molto successo in Italia.

E’ difficile coniugare vita personale e vita lavorativa? Intanto dico a tutti che sono single! (ride). Per il resto, nella vita privata c’è l’amore, nella vita del lavoro c’è il piacere e sono due cose molto differenti. Possono andare d’accordo è difficile coniugare le due cose.

Che qualità deve avere un attore per fare un film insieme a te? Prima di tutto la professionalità. Non importa quanti film giri, serve assolutamente. A volte capita di sentirsi a disagio con le telecamere e non è facile, ci sono posizioni in cui ti fa male la schiena o altro…e se non sei professionista, senti che qualcosa non va. L’aspetto fisico non è importante per me.

8 visualizações0 comentário

Posts recentes

Ver tudo

©2021 Todo direitos reservados por Castellano TV